Letture e quarantena.

Oggi, martedì 28 aprile 2020. Sembrano mancare pochi giorni verso un lieve spiraglio di libertà e tanto mi basta. Mi accontento di un raggio di sole che inizia a filtrare da fuori attraverso le tende. Io sono a casa dal 12 marzo e tra smartworkig e qualche giorno di pausa (pochi, per fortuna) ho comunque…

Ponti: solo l’unione ci salverà

Pippone socio-politico di riflessioni personali (da qualche parte dovrò pur sfogarmi!). In questi giorni di reclusione forzata da cause di forza maggiore non solo per le singole persone, ma anche per le istituzioni, si possono incorrere in innumerevoli problemi per la nostra tenuta. L’ansia e la paura del presente. L’ansia e la paura del futuro….

Carezzza.

Per tutti noi una dolce carezza. Purtroppo mi sento in questo giorni in preda a un ciclone. Passo dalla rabbia profonda verso le istituzioni, verso uno Stato che per anni è stato assente o presente solo di forma e senza mai sostanza. Poi atterro sulla speranza e sulla fiducia. Alla fine, ahimé, mi contraggo nella…

Sospensione …

Un momento di sospensione dovrebbe essere quanto mai colto come un’opportunità di profonda riflessione. Mettere in atto un pensiero filosofico eliminando il mito, il sogno e concentrandoci sul pure “hic et nunc” . Un riflessione delle più classiche: chi siamo? cosa ci lega a questa terra? cosa ci spaventa tanto del doverla lasciare? Abbiamo tutto…

Storie libere presenta…

Morgana è la casa delle donne fuori dagli schemi. Donne controcorrente, strane, pericolose, esagerate, stronze e a modo loro tutte diverse e difficili da collocare. Donne che vogliono piacersi e non compiacervi un po’ fate e molto streghe, belle e terribili insieme. Per tutti gli uomini. Per la nostra educazione sentimentale e all’affettività. Per la…

Innamoratevi di un lavoro normale.

Sarà che fa parte anche del mio lavoro. Ormai da qualche anno porto avanti, per alcuni ruoli con non poca fatica devo dire, la professione di recruiter pur occupandomi del mondo delle umane risorse [cit.] in generale. Quando ho sentito per la prima volta questa canzone di Diodato mi è corso un brivido lungo la…

The Man Who.

Il cielo è nuvoloso. Qualche raggio di sole come vago ricordo di un’estate finita troppo in fretta. Sono giornate in cui sale il mio livello melancolico e così sono andato a rispolverare questo capolavoro direttamente dal 1999. Non l’avevo mai ascoltato con troppa attenzione, devo essere sincero. Poi casualmente ho letto un articolo che parlava…

// in Its right place. Everything_

“Yesterday I woke up sucking on a lemon” <When life gives you lemons, make lemonade> Così dice il famoso motto americano. Trad. lett. “Se la vita ti regala limoni, fai una limonata”. Però “lemons” in slang significa anche bidone (con riferimento al mercato delle auto usate negli U.S.A.: “a car that you buy that you…

If I can make it there… or I can go somewhere else.

La casa di Monica e Chandler nel West Village (4500$/mese), il bellissimo appartamento di Carrie nell’Upper East Side (2800$/mese), il bilocale di Hannah Horvath a Greenpoint – Brooklyn (da 2200$ a 3000$/mese). Ecco. Non potrei neanche permettermi lo scantinato di Kimmy Shmidt (dai 1800$/mese)! Il Washington Post ha pubblicato un’inchiesta interattiva sulle ambientazioni delle serie…

//un apatico calore\\

Giorni di strane sensazioni. Piccole ansie, malumori e cambi di stagione. Questo traghetto è partito fallacemente. I pollini nell’aria volano e, come loro, vorrei farmi cullare dal vento. Lasciami trasportare, morbidamente e senza coscienza. Il mio vento, al solito, è la musica. Quella dei piccoli momenti: un letto disfatto, il sole della sera che filtra…

Felicità, per me.

Felicità non è avere tutto.Piuttosto è saper valorizzare quello che si ha e, anche nel poco, saper apprezzare, con sguardo attento, la bellezza intorno.  Se il “posto della meraviglia è solo un po’ più nascosto”, servono occhi allenati. Serve uno sguardo al passato, uno stare nel presente e un essere al futuro. Serve una giusta…

Le lacrime del maschio 

Pronto Soccorso. H. 20:01Un bambino – che è evidentemente spaventato e non vuole entrare – piagnucola qualcosa. Come fanno tutti i bambini, sia maschi che femmine, del resto. Infermiera strillante dice: “oh, c’era una bambina bionda, prima di te, non si è neanche sentita”. Bambino (giustamente) piagnucola ancora. Continua ad avare paura, giustamente. Infermiera in…

i Cure, la fine degli ’80 & muri che cadono.

1989. Qualche mese prima dalla Caduta del Muro di Berlino, qualche mese prima dall’apertura di una breccia nell’Europa divisa, esce “Disintegration”. È l’ottavo album dei The Cure e sarà uno dei loro più grandi successi. Il disco è composto da canzoni che prendono vita dagli incubi e dai sogni di Robert Smith. Eppure è possibile…

¡Viva Bernie Sanders!

Il mondo ieri è stato sconvolto dalla vittoria del trombone Trump: l’uomo arancio. Il trionfo del becero populismo deve comunque far riflettere, il trionfo dei nazionalismi un po’ ovunque nel mondo, delle posizioni estreme, dovrebbe indurre chi ha in mano il potere a riconsiderare tutto. Tuttavia è evidente il fatto di come sia stata espressa,…

Come una iena che si morde la coda.

A un certo punto – in Mary Poppins (il film Disney) – Bert imitando una risata dice “chi vuol scoppiar… baaam!”. Sembra la risata giusta per chi trattenendosi all’infinito, poi, inevitabilmente, scoppia. Che la risara sia poi effettivamente divertente o, più presumibilmente, isterica poco importa. Ma conoscete la sensazione pruriginosa che danno certe persone? L’orticaria…

La lenta bellezza dell’atlante.

Sono così strani i pomeriggi estivi passati a casa. Lo sono da sempre, effettivamente, ma, ora con tutte queste finestre aperte sulle vite degli altri, lo sono sempre di più. Torri babeliche di foto condivise, montagne evanescenti di ricordi che durano giusto il tempo di postare la foto su qualche social. Ricordi funzionali, adatti a…

Ciao Anna…

Questo 2016 è un anno tremendo, quando finisce? Non solo tutte le tragiche notizie e il terrore che, complice l’ignoranza dilagante, si diffonde come nero petrolio in un mare già, di per sé, inquinato. No. Si accumulano le scomparse di un sacco di personaggi importanti per la nostra cultura. Apro twitter e… Anna Marchesini! No!…

Punto a capo.

Mi sembra il sunto perfetto della navigazione odierna in facebook. Punto. A capo. (illus. Oliver Jeffers)

Keep Breathing

In questo asettico corridoio, colore verde acqua, un ventilatore gira e smuove l’aria, odore di disinfettante e detersivo al limone,  mentre infermieri in bianco e verde scorrazzano liberamente. Sguardi fugaci, quasi assenti, i loro passi si muovono nella normalità. Su una sedia, naturalmente scomoda, la schiena duole e il respiro si muove tra l’affanno e…

sia quel che SIA

Seguo Sia da circa il 2008, da quanto ancora non si copriva il volto con cappelli giganti o parrucche bicolore. Così, allo stesso modo, la seguiranno, credo, tutti quelli che rimasero stregati da quella bellissima canzone che concludeva “Six Feet Under“, ovvero Breath Me. In realtà, anche dopo le lacrime di quell’ultima puntata, ancora Sia restava, per me,…